settembre 15, 2015

Shopping a costo zero: il baratto diventa stile di vita

Settimana del barattoIl baratto è la forma di commercio più antica, eppure la più solida: basti pensare che è sopravvissuto a intere civiltà ed è ancora qui, vivo e vegeto, nell’era digitale. Anzi, proprio dalla rete ha tratto in questi anni maggiore linfa vitale, tornando ad avere una vastissima diffusione.

Spesso sotto accusa come causa di distrazione dai rapporti “faccia a faccia”, il virtuale diventa occasione per trovare persone con la quale scambiare ciò che a noi non serve più, permettendo di trasferire le relazioni e gli incontri nella vita reale. Che cosa viene scambiato? Non solo oggetti o vestiti, ma davvero di tutto: per ogni necessità esiste una risposta, che non costa nemmeno un euro… Non ci credi? Ecco qualche esempio!

C’era una volta lo scambio di oggetti…

Un tempo, barattare era un’operazione semplice, che coinvolgeva due soggetti: un oggetto veniva ceduto, in cambio di un altro oggetto. Oggi, il tutto è altrettanto semplice, eppure reso ancora più efficace grazie alle potenzialità del web di mettere in relazione moltissime persone sia in modo diretto sia in modo indiretto.

La maggior parte delle piattaforme di scambio permettono di ricevere un oggetto dalla persona alla quale se ne cede un altro. Tuttavia, vi sono alcune realtà più strutturate, per permettere veramente a tutti gli utenti di trovare ciò di cui hanno bisogno. Ne è un esempio il portale www.coseinutili.it, dal nome emblematico: gli oggetti vengono ceduti in cambio di crediti. A loro volta, i crediti possono essere riutilizzati per richiedere altri oggetti tra quelli in cessione da parte di ogni utente, dando vita ad una infinita catena di scambi asincroni.

Scambiare il bene più prezioso

Nell’era della vita frenetica, non sono solo gli oggetti a diventare merce preziosa: le Banche del Tempo sono associazioni in crescente diffusione che permettono di mettere a disposizione altrui il proprio tempo. La riparazione della bici in cambio di qualche ripetizione, qualche ora di babysitting in cambio di piccoli lavori di manutenzione… i rapporti di buon vicinato, insomma, si coltivano anche tramite la rete, al semplice costo di un sorriso e di un favore restituito.

Il baratto come stile di vita

Non manca poi chi decide di fare del baratto un vero e proprio stile di vita, scambiando davvero di tutto, anche se temporaneamente: ad esempio, la propria casa. E’ il caso del couch surfing: ecco che la vacanza a costo zero diventa anche sinonimo di ospitalità, immersione nella vita locale e fiducia verso il prossimo. Homelink.it permette di effettuare scambi simultanei, scambi in periodi differenti e scambio di reciproca ospitalità, ospitando dunque mentre si è presenti nell’abitazione. Pronti a viaggiare il mondo saltellando di divano in divano?

Non siete tipi che amano rinunciare al comfort dell’albero o del B&B? Anche in questo caso non è necessario rinunciare alla “vacanza con baratto”. La settimana del baratto è una iniziativa di carattere nazionale attraverso la quale è possibile soggiornare gratuitamente in alberghi e strutture ricettive. In cambio di cosa, lo potete decidere voi: la lunga lista di strutture è accompagnata da una ricchissima sezione di oggetti o servizi che è possibile scambiare con una o più notti di totale relax. Se guardate bene nelle vostre soffitte, siamo certi riuscirete a vedere non più oggetti inutilizzati, ma pomeriggi a bordo piscina e colazioni immersi nel verde…

Previous post:

Next post:

Powered by Greenbean and Heppni | Privacy Policy