marzo 23, 2016

Primavera in arrivo: come reagisce il nostro corpo?

Primavera in arrivo sintomiTra giorni più freddi e primi timidi tentativi, la primavera è ormai arrivata: il cambio di stagione influenza il nostro corpo e può favorire l’insorgenza di alcuni sintomi poco graditi, come la maggiore stanchezza oppure un accentuato senso di tristezza o di ansia. In alcuni casi, si arriva addirittura a parlare di vero e proprio Disturbo Affettivo Stagionale (SAD): fortunatamente, nella maggior parte dei casi il cambio di stagione comporta fastidi più lievi e transitori.

Difficile identificare una causa scatenante, anche se alcuni studi suggeriscono una via: il senso di malessere generale, di spossatezza, gli sbalzi d’umore sembrano rimandare ad un’alterazione della produzione di melatonina, responsabile della regolarità del sonno e del nostro ciclo circadiano.

Riconoscere i “sintomi della primavera”

Non sempre è facile riconoscere le cause scatenanti delle nostre sensazioni e dei nostri bisogni: ad esempio, proprio dal cambio di stagione potrebbe dipendere un periodo di insonnia oppure lo spiccato desiderio di carboidrati.

Il cambio di stagione ha impatto su di noi anche a livello emotivo e psichico: in questo periodo potrebbero accentuarsi eventuali disturbi depressivi o ansiogeni. Due, in particolare, sono i fattori che influiscono su di noi in modo così incisivo: il cambiamento della luminosità e il cambiamento della temperatura.

Come mitigare i sintomi… e godersi la primavera

Il repentino aumento della luce solare e delle temperature provocano delle sollecitazioni che si manifestano a più livelli, con sintomi più o meno evidenti e disturbanti a seconda della propria predisposizione. Per mitigare questi effetti, quindi, è utile cercare di esporsi il meno possibile al cambiamento improvviso.

La tentazione di godersi i primi raggi solari caldi il più a lungo possibile è forte, ma se siete soggette ad effetti collaterali è meglio optare per una esposizione graduale, utilizzando occhiali da sole. Se la primavera di solito vi porta in dono anche un po’ di insonnia, prediligete l’esposizione solare nelle prime ore del giorno, evitandola invece nel tardo pomeriggio: la luce solare inibisce la produzione di melatonina.

Il guardaroba si adatta, anche facendo sport: non abbiate paura di sfoderare gli indumenti più leggeri, per evitare così di accaldarvi eccessivamente. La sensazione che ne deriva, infatti, può contribuire ad aumentare il senso di disagio e ansia.

Contro la mancanza di energie, accorrono invece in nostro aiuto gli integratori naturali di vitamine e sali minerali, da assumere quotidianamente per almeno un paio di settimane ad ogni cambio di stagione. Rimedi naturali grazie ai quali godersi il risveglio della natura!

Previous post:

Next post:

Powered by Greenbean and Heppni | Privacy Policy