giugno 10, 2015

5 consigli per rinfrescare casa con metodi naturali

5 consigli per rinfrescare casa con metodi naturali

L’abbiamo invocata per molti, lunghi mesi. Ora che finalmente è arrivata, però, l’estate ha deciso di non risparmiarsi in quanto ad afa e temperature elevate. Il sole, goduto da distese su una spiaggia dorata, ha tutt’altro sapore quando dobbiamo farci i conti dall’interno della nostra casa. Prima di cedere all’esasperazione e di correre ad acquistare il più potente impianto di condizionamento che ci è possibile reperire, però, vi sono alcuni metodi naturali e di basso impatto economico che possono aiutarci a rinfrescare gli ambienti interni… senza bollette a troppi zeri!

Rinfrescare casa con metodi naturali: 5 interventi low cost
Certo, aprire le finestre solo nelle ore più fresche della giornata e tenere le persiane chiuse durante le ore più calde sono consigli che già conosciamo tutti, di sicura efficacia. Ma c’è anche altro che possiamo fare per evitare che un pomeriggio o una serata in casa si trasformi in una sauna indesiderata…

1) Sfruttiamo i colori.

Se doveste scegliere di indossare una maglietta nera o una bianca per uscire di casa sotto il sole durante le ore più calde della giornata, avreste dei dubbi? Lo stesso ragionamento può essere applicato con efficacia all’interno della casa: scegliete tende bianche o comunque molto chiare, per schermare il sole diretto lasciando comunque filtrare sufficiente luce all’interno della casa. Ricordate che il bianco respinge i raggi solari, mentre il nero tende ad assorbirli: tutte le tonalità nel mezzo si comportano di conseguenza, in base al loro posizionamento nella scala cromatica. Usare biancheria per la camera da letto o rivestimenti per poltrone e divani in tinte chiare, inoltre, contribuirà a creare una percezione di freschezza ai nostri occhi.

2) Il freezer è alleato della nostra casa…

Perché limitarci a mettere del ghiaccio nei nostri bicchieri? Durante il periodo estivo, potete utilizzare i cubetti anche per rinfrescare le singole stanze. Il trucco consiste nel posizionarne una discreta quantità in un contenitore, da disporre proprio davanti al vostro ventilatore: in questo modo, l’aria rinfrescata dalle pale entrerà in contatto con l’acqua ghiacciata, rinfrescandosi ulteriormente prima di diffondersi nell’ambiente.

3) …E del nostro riposo.

Se disponete di un freezer di dimensioni considerevoli, esso potrà rivelarsi il vostro migliore alleato quando si avvicinerà l’ora di andare a dormire. Prendete i cuscini o, se lo spazio lo consente, anche le lenzuola che utilizzerete e inserite tutto all’interno di alcune buste di plastica. Poi, posizionate per qualche minuto i sacchetti all’interno del congelatore. Al momento di andare a dormire, potrete sdraiarvi su un letto accogliente, in grado di diffondere un po’ di frescura anche nel resto della stanza.

4) Una piccola svolta analogica

Tenete sempre presente che sorgenti luminose e apparecchiature elettroniche emanano calore, che viene disperso all’interno delle singole stanze. Spegnete tutte le apparecchiature non necessarie e cercate di utilizzare gli elettrodomestici solo nelle ore più fresche, dopo il tramonto. Posizionate le sorgenti luminose in modo tale da essere il più possibile distanti da voi e, quando possibile, optate per la tecnologia LED, l’unica in grado di non emettere calore.

5) Una barriera verde, dentro e fuori casa

L’arrivo della bella stagione è anche il periodo dell’anno più indicato per progettare il giardino e per posizionare nuove piante all’interno dello spazio verde. Se avete a disposizione un giardino, un terrazzo o un balcone, potrete creare una efficace barriera naturale ai raggi del sole. Alberi ad alto fusto saranno particolarmente indicati davanti alle facciate caratterizzate da esposizione diretta: posizionatele in modo da essere sufficientemente vicine alla casa da creare uno schermo naturale, senza però togliere eccessiva luce. Una soluzione più economica risulta essere, invece, la coltivazione di siepi o rampicanti, anch’essi posizionati in modo strategico. Anche all’interno della casa è utile coltivare qualche pianta in vaso: esse favoriscono la naturale termoregolazione degli ambienti, limitando l’umidità.

Previous post:

Next post:

Powered by Greenbean and Heppni | Privacy Policy