ottobre 7, 2015

Yoga a casa: come creare una sequenza efficace

Lo yoga è una disciplina dagli effetti benefici tanto sulla mente quanto sul corpo, riscontrabili sin dalle prime pratiche. Per approcciarla in modo corretto è importante affidarsi a insegnanti esperti, mentre per godere appieno dei suoi effetti positivi è necessario un secondo fattore: la costanza.

Andare a lezione molte volte a settimana può risultare troppo impegnativo, ma la pratica, fortunatamente, non richiede particolari attrezzature: anche solo venti minuti quotidiani di yoga a casa ti saranno utili per fare progressi in poco tempo e vedere il tuo corpo rimodellarsi, facendosi più tonico ed elastico.

Una delle principali difficoltà del praticare yoga in casa è quella di individuare una corretta sequenza di esercizi, adatti ad essere eseguiti in combinazione tra loro in modo tale da lavorare uniformemente su tutti i muscoli del corpo. Ecco qualche consiglio per organizzare la tua sequenza in casa.

yoga a casa

Crea un’efficace sequenza yoga a casa in 7 step

1. Organizza lo spazio

Devi pensare alla pratica dello yoga come a un momento di esercizio continuativo, senza interruzioni. Organizza quindi il tuo spazio in modo tale da essere certa di poterti muovere in libertà e di non avere ostacoli intorno a te. Spegni il telefono, elimina ogni fonte di distrazione e…

2. Rilassati

Inizia con qualche minuto di rilassamento, sdraiata sul tappetino o seduta in posizione del loto. Lascia che la mente si svuoti e il corpo si liberi dalle tensioni. Concentrati per qualche minuto sulla respirazione, lenta e regolare.

3. Inizia dolcemente

Quando programmi la tua sequenza yoga a casa in modo autonomo, non dimenticare di iniziare con qualche esercizio volto a risvegliare il corpo, senza sottoporlo ad eccessivo stress improvviso. Puoi cominciare con qualche movimento per lo scioglimento articolare e concentrati sul collo per allentare la tensione.

4. Aggiungi dinamismo

Dopo questo primo riscaldamento puoi passare a qualcosa di energizzante, come il Saluto al Sole. Aggiungi dinamismo alla tua pratica lavorando sulle gambe e sui glutei. Concentrati su questa fase per 10 o 15 minuti.

yoga a casa

5. Affronta una sfida

Ora sei pronta per inserire nella tua sequenza le Asana per te più difficili, ricordando sempre di non sforzare eccessivamente il tuo corpo. Dedica cinque minuti alle posizioni che ti richiedono maggiore impegno ricordando di lavorare in modo bilanciato su tutto il corpo.

6. Rallenta

Ai momenti di massima tensione fai seguire qualche Asana più dolce, per passare in modo graduale alla parte conclusiva della pratica. In questa fase ci si concentra solitamente su esercizi in posizione seduta e su un ritmo respiratorio più lento.

7. Relax & Meditazione

Non dimenticare di concludere la tua pratica con uno dei momenti più importanti: in posizione sdraiata o seduta, ad occhi chiusi, concediti qualche minuto di meditazione e concentrati sulle sensazioni positive e sul rilassamento generale del tuo corpo. Quando ti senti pronta concludi la pratica, cercando di conservare la sensazione di benessere e serenità il più a lungo possibile.

Previous post:

Next post:

Powered by Greenbean and Heppni | Privacy Policy