aprile 5, 2013

Riscoprire sé stesse, secondo natura: è primavera!

Spring Woman. La primavera di Organyc

La primavera è legata alla rinascita della natura. Nel mondo arcaico la connessione tra esseri umani e la natura era profonda: l’universo ripeteva, nella sua immensità, la vita umana con le sue stagioni, i suoi ritmi, i suoi simboli.
Simbolicamente, quindi, la primavera segna il risveglio dopo il “lutto” invernale, il momento in cui anche noi possiamo rinascere e aprirci nuovamente alla vita.

Per la donna, poi, ha un significato particolare: siamo noi le artefici di una trasformazione, e della creazione della vita; e siamo noi che viviamo ciclicamente, più del genere maschile.

Il genere femminile, quindi, vive questa stagione in modo speciale. La primavera è la fanciullezza dell’anno e porta con sè il senso del risveglio, della progressiva esplosione della vita e dell’istinto della fecondità.

Come vivere al meglio questa stagione? La naturopata Elena Priarollo consiglia di dedicarsi all’esercizio della contemplazione della natura, per raggiungere una maggiore consapevolezza di sé e della propria ambizione alla libertà.

Allo stesso tempo, la grande energia che caratterizza il periodo comporta l’idea del rischio di esaurirsi, della debolezza. Tali rischi venivano esorcizzati, in passato, con cure preventive. Fino al secondo dopoguerra le nonne consigliavano. “ricostituenti” naturali a base di fiori: viole del pensiero, primule, tiglio con aggiunta di zucchero e di un bicchierino di grappa.
Nell’alimentazione di tutti i giorni si possono privilegiare cibi ricchi di vitamine e di clorofilla, come puntarelle, radicchio e asparagi, ma soprattutto l’ortica, vera regina di stagione, e la barbabietola, dagli effetti rimineralizzanti.

E voi, come vivete questa rinascita? Quali sono i vostri alleati naturali per vivere al meglio questa stagione?

Previous post:

Next post:

Powered by Greenbean and Heppni | Privacy Policy