aprile 27, 2015

Dormire bene in gravidanza: buone abitudini e rimedi naturali per un sonno di qualità

Dormire bene in gravidanzaArrivare al momento del parto rilassate e riposate è la condizione ideale, ma non sempre facile da raggiungere: diversi piccoli disturbi e fastidi possono contribuire a peggiorare la qualità del sonno man mano che i cambiamenti si susseguono nel nostro corpo, rendendo difficile dormire bene in gravidanza. Tuttavia, nella maggior parte dei casi è possibile intervenire con rimedi naturali e piccoli accorgimenti da mettere in atto, mese dopo mese, per affrontare con serenità i nove mesi di preparazione alla nuova vita in arrivo, godendo del giusto riposo.

Placare la mente… e anche lo stomaco

I primi mesi della gravidanza sono i più facili da affrontare, per quanto riguarda la notte: per la verità, il problema principale potrebbe non essere quello di riuscire ad addormentarci la sera, ma quello di rimanere sveglie di giorno! Questa fase, infatti, è caratterizzata da un aumento del senso di stanchezza e di sonnolenza.

Avanzando con le settimane, però, lo sviluppo del feto comporta lo spostamento degli organi interni, comprimendo anche lo stomaco: ecco che ne derivano nausee e bruciori. Per evitare che questi disturbi si presentino durante la notte, è bene ricordare di non consumare cibi pesanti la sera e di fare in modo che trascorra qualche ora tra l’ultimo pasto e il momento di coricarsi. Evitate anche cibi acidi o particolarmente piccanti e, un’ora circa prima di coricarvi, gustatevi una tazza di camomilla o di tisana digestiva: la malva, il finocchio e lo zenzero sono ottimi alleati della vostra digestione.

Una tisana calda e una routine per il sonno, preceduto da un bagno caldo e dall’ascolto di musica rilassante, aiuterà a conciliare il buon riposo e a rilassare anche la mente, allontanando i tanti pensieri e le paure che possono accompagnare questa fase della vita così delicata.

Dormire bene in gravidanza … nonostante il pancione

Con il passare dei mesi e l’avvicinarsi del momento del parto, la notte può risultare disturbata dal pancione: trovare la posizione adatta al riposo può sembrare sempre più difficile e i risvegli possono diventare più frequenti. Anche in questo caso, però, è possibile ricorrere a delle semplici soluzioni per dormire bene in gravidanza.

Prima di tutto, per poter dormire bene in gravidanza dovete trovare la posizione che per voi risulta più comoda: solitamente si consiglia di dormire sul fianco sinistro, favorendo così il miglior apporto di ossigeno anche al bambino ed evitando di schiacciare la pancia. Posizionare un cuscino tra le ginocchia e uno tra le caviglie renderà la posizione molto più comoda e donerà una piacevole sensazione di leggerezza, anche senza dover acquistare appositi cuscini per il periodo della gravidanza.

Inoltre, se si percepisce una sensazione di pesantezza alle gambe, un ottimo trucco è quello di posizionare una coperta o un cuscino appena sotto al materasso, in fondo al letto: in questo modo si otterrà un comodo supporto per tenere gli arti inferiori leggermente inclinati verso l’alto, favorendo la circolazione.

Quando le notti si fanno più movimentate

Difficile definirli un disturbo, anche se negli ultimi mesi può far incrementare i risvegli notturni: i movimenti fetali si fanno percettibili a partire dal quinto mese e diventano sempre più evidenti con il passare delle settimane, anche durante la notte.

Proprio quando siete distese a letto, potreste sentire di più il vostro bambino muoversi: questo perché, durante il giorno, i vostri spostamenti cullano il bambino, favorendone l’addormentamento. La gioia e l’emozione possono quindi accompagnarsi ad una maggiore stanchezza: per evitare che i movimenti del vostro bambino vi tengano sveglie, potete mettere in atto alcuni piccoli accorgimenti.

Le attività notturne del vostro piccolo acrobata sono del tutto normali, ed è bene che ci siano: sono una prova di buona salute e del fatto che tutto va come deve andare. Per riuscire comunque a trascorrere una buona nottata, con pochi risvegli, ecco un rimedio tanto semplice quanto efficace: evitate di fare pisolini diurni dopo le sedici e seguite una routine rilassante prima di coricarvi, da ripetere ogni sera negli stessi orari. In questo modo, potrete andare a dormire con il giusto sonno ed essere meno sensibili ai movimenti all’interno della vostra pancia.

Se, poi, proprio non riuscite a dormire, non continuate a rigirarvi nel letto: il vostro nervosismo non potrà che peggiorare la situazione. Piuttosto, alzatevi, leggete qualche pagina, fate qualche passo per la casa. Cercate di distrarvi e di rilassarvi, prima di tornare a letto, godendovi qualche attimo tutto per voi. Nei prossimi mesi, potreste averne nostalgia!

Previous post:

Next post:

Powered by Greenbean and Heppni | Privacy Policy