dicembre 17, 2013

Un’impresa tutta al femminile per trovare baby-sitter: arrivano Le Cicogne!

Le Cicogne - www.lecicogne.netLavoro, casa, impegni, e magari un po’ di tempo per sé: per i genitori che vivono nelle grandi città a volte sembra davvero impossibile incastrare tutto. Un aiuto è indispensabile e, a meno che non si possa contare su nonni e parenti, spesso si fa molta fatica a trovarlo.

Se la baby-sitter della porta accanto è forse un retaggio dei troppi film americani che abbiamo guardato, la verità è che trovare una persona affidabile, seria e disponibile è un percorso ad ostacoli, fatto di tentativi e incertezze. Se poi la si cerca anche automunita, per poter accompagnare i propri figli a scuola o alle loro attività, ma anche per piccole commissioni, il cerchio delle possibilità si restringe ancora di più.

È proprio a partire da queste considerazioni, e dall’esperienza personale di Monica Archibugi, che è nato il progetto Le Cicogne, start-up tutta al femminile dedicata all’incontro tra la richiesta e l’offerta di servizi di baby-sitting, accompagnamento e ripetizioni.

Monica, studentessa romana di 25 anni, ha pensato a uno strumento smart per aiutare le famiglie a trovare il ragazzo o la ragazza “della porta accanto”. Con il supporto di un incubatore d’impresa, ha creato nel 2012 una piattaforma online, chiara e semplice da usare, dove far incontrare ragazzi selezionati, tra i 18 e i 28 anni, e famiglie.
Con pochi clic si effettua la richiesta, selezionando le opzioni a seconda delle proprie necessità: è possibile richiedere una cicogna per un periodo continuativo oppure occasionale, per uno o più bambini, con o senza auto – le cicogne possono accompagnare i piccoli anche a piedi o con i mezzi pubblici – e anche per un aiuto con i compiti o per l’organizzazione di una festa.

Monica, Giulia e Valentina, socie de Le Cicogne

I prezzi sono totalmente trasparenti e in linea con il mercato, con il vantaggio, importantissimo, che tutti i pagamenti vengono effettuati “in bianco”. Un modo, quindi, anche per far uscire dal sommerso l’economia dell’aiuto domestico.
Un valido aiuto per le famiglie, ma anche per gli stessi ragazzi che possono contare su un circuito di attività e sulla consulenza del team per risolvere eventuali dubbi pratici sulla gestione del rapporto di lavoro.

Oggi il team de Le Cicogne si è arricchito di due socie – Giulia e Valentina – e di alcuni collaboratori, e conta oltre 150 baby-sitter. Il progetto de Le Cicogne è entrato in un acceleratore d’impresa, Luiss EnLabs, dove si trova a tempo pieno da gennaio 2013.
Dopo Roma, Le Cicogne sono arrivate da poco anche a Milano, e contano di espandersi in altre città d’Italia e all’estero.

Per saperne di più, esplorate il loro sito o seguite la pagina facebook e twitter!

 

Previous post:

Next post:

Powered by Greenbean and Heppni | Privacy Policy