ottobre 1, 2013

Un eco wedding? Parte da una organizzazione eco-efficiente!

Organizzare un eco weddingDi nuovo con Letizia Palmisano per parlare di eco wedding: come organizzare il grande giorno in modo sostenibile? Servono alcune attenzioni e un po’ di spirito pratico. Perché un matrimonio più sostenibile per l’ambiente è anche più leggero e sostenibile per voi e i vostri ospiti!

Nell’organizzazione del matrimonio “green” ci sono alcune decisioni – piccole e grandi – che vanno prese con largo anticipo. Più si avvicina, infatti, il giorno delle nozze, più si rischia che la fretta e una mancata pianificazione impongano delle scelte dettate dall’urgenza che potrebbero non soddisfare le aspettative e i nostri desideri di un matrimonio ecosostenibile.

Fra le opzioni da ponderare con molta attenzione quella relativa alle location occupa un ruolo da protagonista. Per rendere il matrimonio un inno all’ecosostenibilità è importante individuare i luoghi ove avverrà il ‘fatidico sì’, quello dove si terrà il ricevimento e, cosa da non trascurare, la struttura dove alloggeranno gli ospiti “fuori sede”.

Innanzitutto, per quanto concerne la celebrazione del matrimonio, sarebbe opportuno partire dal Comune ove vi sono più invitati e quindi ridurre al minimo il numero delle persone che dovrebbero spostarsi.

Fissato il luogo, per migliorare l’ecosostenibilità del giorno più bello, sarebbe opportuno che la chiesa (o il posto ove si celebrerà il matrimonio), il rinfresco e gli alloggi per gli ospiti fossero fra loro il più vicino possibile evitando in questo modo quegli infiniti caroselli di auto che formano il corteo nuziale: oltre all’ambiente, anche gli ospiti vi ringrazieranno per aver scongiurato percorsi che non conoscono e affrontati, magari anche sotto le intemperie, con il timore di perdersi o tornare a casa (o in albergo) a notte fonda.

A chi di voi, poi, non è mai capitato, in un corteo nuziale, di seguire alla cieca, altre auto pensando che facessero parte del corteo nuziale per poi accorgersi di seguire gli sposi sbagliati o di aver ‘perso il gruppo’? Un suggerimento: trasmettere agli invitati – in formato virtuale via mail, mms e via dicendo – le mappe con le indicazioni stradali; con la piantina i vostri ospiti non produrranno inutile CO2 e arriveranno puntuali per l’aperitivo.

A questo punto, per spostamenti super eco-efficienti, potreste organizzare un pullman, un servizio di ‘car pooling’ tra gli ospiti o dei taxi collettivi semplicemente mettendo in contatto gli invitati per email ovvero attraverso un gruppo facebook (rigorosamente segreto).

Location per eco weddingOve poi il vostro obiettivo fosse quello di battere tutti i record di riduzione della CO2, potreste cercare una location (come i castelli o le ville storiche che sono disseminati, da Nord a Sud, in tutta Italia) in cui celebrare le nozze, realizzare il ricevimento e ospitare amici e parenti, per un matrimonio di vero relax. In questo modo, al più, il corteo sarà… pedonale, magari lungo le mura di antichi palazzi, per giardini fioriti, perfetti per il vostro book nuziale.

Qualche ultima attenzione riguarda gli orari e i periodi dell’anno: se vi sposate in inverno o nelle stagioni miti le ore della mattina vi consentiranno di sfruttare la luce del sole e risparmieranno ai vostri ospiti gli orari più rigidi della sera e della notte.

Se invece, come spesso avviene, scegliete di fissare il vostro matrimonio in estate allora evitate ai vostri invitati orari troppo caldi: farete risparmiare l’uso dei climatizzatori e nelle foto dei vostri album si vedranno volti più felici e meno sudati.

  • giorgia fanari

    Per fortuna mi sposerò tra taaaaanti anni. Per quel giorno, Letizia Palmisano mi avrà dato davvero ogni consiglio :D

  • http://www.letiziapalmisano.it/html/2013/10/un-ecowedding-parte-da-una-organizzazione-green-su-organyc-continua-la-rubrica-sull-ecomatrimonio/ Un #Ecowedding? Parte da una organizzazione green! Su @Organyc continua la rubrica sull’ #Ecomatrimonio | Letizia Palmisano Giornalista Ambientale

    [...] realizzata in collaborazione con Organyc sul loro blog. La terza parte riguarda l’organizzazione: location, orari, spostamenti e anche… in che periodo dell’anno [...]

  • http://www.bionotizie.com/green-life/un-ecowedding-parte-da-una-organizzazione-green-su-organyc-continua-la-rubrica-sull-ecomatrimonio/ Un #Ecowedding? Parte da una organizzazione green! Su @Organyc continua la rubrica sull’ #Ecomatrimonio articolo, attribuzione, codazzi-link, ecomatrimonio, ecowedding, minimo impatto, opera, organizzazione, organyc, simone-gabriele, terra – Bio Notizie

    [...] realizzata in collaborazione con Organyc sul loro blog. La terza parte riguarda l’organizzazione: location, orari, spostamenti e anche… in che periodo dell’anno [...]

  • http://www.gnao.net/15139/green-life/un-ecowedding-parte-da-una-organizzazione-green-su-organyc-continua-la-rubrica-sull-ecomatrimonio.html Un #Ecowedding? Parte da una organizzazione green! Su @Organyc continua la rubrica sull’ #Ecomatrimonio – Gnao.net | Gnao.net

    [...] realizzata in collaborazione con Organyc sul loro blog. La terza parte riguarda l’organizzazione: location, orari, spostamenti e anche… in che periodo dell’anno [...]

Previous post:

Next post:

Powered by Greenbean and Heppni | Privacy Policy